Orfeo, Pitagora e Platone


Autori: Michele Barresi,
A cura di:
Traduzioni di:
Illustrazioni di:

Collana: Kether
Genere: Saggistica
Data di pubblicazione: 28/03/2014
Disponibilità: Commercio
Numero di pagine: 160
ISBN: 978-88-6496-009-8

Acquista Libro - € 14
Abstract 

La filosofia di Orfeo, Pitagora, e Platone è la formulazione concettuale o la codificazione dell'Insegnamento dei Sacri Misteri greci; questi costituiscono un corpo dottrinario tradizionale il cui fine è di additare all'individuo "caduto"Ě la via dell'affrancamento dal mondo sensibile. La Tradizione orfica, seguendo la Dottrina unica universale, considera l'anima-intelligibile racchiusa nel corpo sensibile; compito dell'ente è sorgere da questa "tomba" e risvegliarsi al riconoscimento della propria immortalità ; ciò che vi è di divino nell'uomo deve tornare al Divino, in ciò consisteva la catarsi orfica; Platone, a sua volta, è un trasmettitore della Tradizione misterica occidentale, la sua filosofia è continuazione dell'insegnamento orfico e pitagorico. Egli è un grande iniziato dei Sacri Misteri greci dai quali trae il contenuto metafisico della sua dottrina. Significativo, in tal senso, ciò che Raphael scrive: «è bene ricordare che di Orfeo, Pitagora, Platone è morto solo lo strumento fisico, la loro "ombra"Ě, la loro "prigione"Ě, ma non è morto quanto essi hanno espresso e donato all'umanità . Ed è questo che importa. Che un giorno possa ripresentarsi qualcuno di loro, o altri, con diverso nome e diversa intelaiatura mentale e fisica, ha poca importanza; non contano il nome e la forma, ma lo spirito di verità  e la forza propulsiva irradiante che esseri del genere possono vibrare e trasmettere».

Dello stesso genere 
torna indietro